Venerdi, 22 settembre 2017 - ORE:22:35

Xscape: la musica di Jako che viene dall’ aldilà

xscape

xscape

Il nuovo album di inediti del Re del Pop

Nell’ aldilà non dovresti più preoccuparti per nulla. E’ così che me lo immagino il re del pop Michael Jackson. Disteso su una nuvola di mille colori fluorescenti con le gambe incrociate e il piedino che si muove a tempo di chissà quale musica e il cappello che gli copre il viso.

reidMestre sulla terra, in molti stanno lavorando per lui e su di lui. Concedetemi il termine.
Era il 25 giugno 2009 quando ci ha lasciato. L’estate ormai era arrivata. Calzoncini corti, camice di lino che prendono il posto di quelle di flanella, i primi tormentoni da sdraio. Chissà se anche lui ne aveva pronto uno. Invece quell’estate è stata l’estate dell’addio.
Ne sono state dette di ogni su di lui. Lascio a voi il libero pensiero sulla persona, i fatti sono noti a tutti, ma sul musicista c’è davvero poco da dire. E come succede in queste situazione a tutti è venuta una gran voglia di riascoltare ancora di più la sua musica. I suoi pezzi di storia. E mentre da noi si correva nei negozi di dischi a comprare i classici “The Best Of…” o qualunque tipo di raccolta, a casa sua si scatenava la corsa all’erede.

Ma la sua musica, le sue note, i suoi testi, quelli sono davvero di tutti. Sono un patrimonio dell’umanità. Ma non i diritti d’autore.
Voglio pensare che sia su questo spirito di “beneficenza musicale” che il produttore Antonio “L.A.” Reid (che ha scoperto personaggi come Mariah Carey, P!nk, Avril Lavigne, Rihanna, One Direction) sia andato a spulciare 40 anni di archivio musicale di Michael Jackson per andare a trovare questi 8 brani, scelti con meticolosa attenzione. Non voglio pensare che lo abbia fatto per l’ennesimo atto speculativo, come ne abbiamo visti fare tanti sulla figura di Michael.

Xscape: Però possibile che siano solo 8 inediti per 40anni di musica..?

Solo a me suona strana sta cosa?
Tutto questo materiale è stato rielaborato in studio da produttori di prim’ordine come: Rodney Jerkins, Timbaland, Stargatem, Jerome Harmon e John McClain, che hanno concepito in vitro “Xscape” secondo album posteriore alla morte di Jako (il primo era intitolato semplicemente “Michael“, uscì nel 2010, un anno dopo la sua morte, una specie di corsa alle armi). I fan, quelli veri, possono richiedere la versione Deluxe che conterrà anche i brani nella versione originale. Ce n’è per tutti!

love
I produttori e gli operai della raccolta hanno giurato (sulla discografia di Michael Jackson) di aver lavorato nel pieno rispetto della memoria del Re del pop.
Le parole di Reid sono state: “La musica moderna e l’arte sarebbero completamente diverse senza i contributi innovativi che Michael Jackson ha regalato al mondo. Siamo estremamente orgogliosi e onorati di presentare questa musica al mondo.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 3 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.