Mercoledi, 28 giugno 2017 - ORE:12:25

Intervista a Ermal Meta, ex frontman del gruppo “La fame di Camilla”

emeral

ermal meta

La verità non dovrebbe essere difficile da raccontare in musica

Ermal é un compositore che negli ultimi anni si é fatto strada all’interno dello scenario musicale italiano. Un percorso di grande interesse che inizia con la formazione della band “La Fame di Camilla” nel 2007 passando per un Festival di Sanremo e tre progetti di inediti fino ad arrivare alla scrittura di brani per artisti del calibro di Marco Mengoni, Annalisa, Francesco Renga, Giusy Ferreri, Chiara. A proposito di Chiara: Ermal, insieme al compositore e amico Giovanni Pollex, ha dato vita al  brano che la cantante porterà al prossimo festival. Si tratta di un’intensa ballad dal titolo “straordinario”.

L’intervista a Ermal Meta

Ermal ha fatto molti live nel corso della sua carriera come i concerti a Pechino e Shanghai nel 2012 grazie alla rassegna musicale HitWeek -festival itinerante che permetteva di far conoscere la musica italiana nel mondo- e all’esperienza dell’ Heineken Jammin Festival in compagnia di nomi illustri come Aerosmith Cranberries. Abbiamo contattato Ermal che gentilmente ha acconsentito a rispondere ad alcune nostre domande.

  • 1) SN24: Ermal ormai la tua firma sta diventando tra le più importanti per quanto riguarda il fronte autorale e cantautorale italiano: ma quali ascolti ti hanno maggiormente influenzato e/o ispirato negli anni?

E.M: Sicuramente ho subito il fascino e la conseguente lezione dei grandi cantautori italiani. Poi i Radiohead, i Pink Floyd, i Beatles, ma ancor prima di ognuno di loro è arrivato Mozart nella mia vita.

  • 2) SN24: Nel brano “Lettera a mio padre” emerge in particolar modo un lato intimo di te, del tuo vissuto: è stato difficile “raccontarlo”?

E.M: Non è stato difficile. La verità non dovrebbe essere difficile da raccontare in musica. Basta essere sinceri con se stessi.

  • 3)SN24: Tanti brani scritti per bellissime voci della musica italiana di oggi: tra questi mi ha colpito di recente il brano “Qualunque vita è straordinaria” interpretato da Giusy Ferreri. Come è nata questa collaborazione dato che lei ti ha ringraziato più volte per averle permesso delle “modifiche” al testo?

E.M: Io e Giusy ci siamo conosciuti in studio e abbiamo passato una bellissima giornata piena di musica. Le è piaciuta questa canzone e mi ha chiesto se potesse modificare qualche parola del testo. Giusy è un’artista molto sensibile e rispettosa del lavoro degli autori e per questo mi ha fatto piacere che lei potesse modificare un po’ il testo per sentirselo più suo.

  • 4) SN24:La domanda è banale ma necessaria: ci sarà un tuo progetto di inediti di prossima uscita?

E.M: Il progetto c’è, ma non so quando.

  • 5)SN24: Il filosofo Friedrich Nietzsche ha affermato “Senza la musica la vita sarebbe un errore”,sei d’accordo?

E.M: Dipende dal tipo di musica

Per seguire Ermal basta andare su Facebook, TwitterInstagram

 



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 13 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.