Sabato, 24 giugno 2017 - ORE:12:23

Shapeshifted: le pietre rotolanti della Danimarca

Shapeshifted

Shapeshifted

In quanti di voi non conoscono Andrea Dipré?

Un numero irrisorio. Cose da dire: si auto-definisce critico d’arte, ha un canale YouTube dove carica video mentre intervista strani personaggi, per lui veri e propri artisti.
È andato anche in tv nazionale. Durate la trasmissione “Mi Manda Rai 3” è stato fatto entrare il signor. Achille Bonito Oliva, un vero Critico d’arte. Dopo poche battute Dipré ha cominciato a urlargli contro “CHITICONOSCEEE!”
Ecco.

Shazam e gli Shapeshitfed

Questa è la frase che ho pensato dopo aver shazamato e aver scoperto l’esistenza dei Shapeshifted. Poi ho chiamato la Treccani e ho registrato la parola “shazamato”, mi sembrava giusto.
Gli Shapeshifted (certo che hanno un nome scioglilingua da nulla!) sono una band danese, formatasi a Gent.
A farne parte sono Marc Van der Eecken (voce e chitarra, che a me ricorda molto quella di sir Mick Jagger), Pieter Minne (chitarra), Jean-Marc Talloen (basso) e Peter De Bosschere (batteria).
Sono in studio di registrazione dal 2011, e hanno già tirato fuori due album. L’ultimo è Old Nick’s Fire, uscito il 25 aprile.

Rock old school

Queste cose ci mettono sempre una vita ad arrivare da noi, forse è colpa della burocrazia. Sulla loro pagina Facebook il primo segno di Italia risale al 29 maggio. Dove la band scriveva “Welcome to the many new Italian Shapeshifted fans! This really feels great”.

Finalmente gli abbiamo fatto “sentì ‘a presenza”!
Suonano un genere davvero rock old school e si sente anche troppo bene. Sempre nella loro pagina di facebook, alla sezione genere, scrivono: “kick ass rock’n’roll!!!” Questi si che sono rockers!
Hanno anche messo il contatto stampa e il numero per le prenotazioni. Questa è voglia di farsi conoscere e non fare i preziosi, o come si dici qui, non se la tirano.
A sentir loro, dicono che per tirar fuori la loro musica, hanno usato una base di Dr. Feelgood con un po ‘di Stones, Velvet Underground a piacimento, e aggiunto Iggy Pop a fine cottura. E il piatto è pronto. Bon appétit!

Vi invito a guardare il video del brano “Shady”. Non fermatevi all’apparenza. Forse non saranno belli a guardarsi. Forse non saranno più tanto giovani. Forse fumano un po’ troppo. E bevono parecchia birra.
Ma vedrete quelle mani che danzano sulle corde, la batteria che da dietro comanda la musica e sentirete la voce del cantante che da senso a tutto.
Ecco. Provate a immaginarvi su una vecchia Ford Mustang o una Pontiac GTO (dipende dai gusti) sulle strade infinite della California (quella americana, non il paesello in Toscana). Braccio fuori dal finestrino. Occhiali scuri. Sole che tramonta. E se siete dei veri rockers giubbotto di pelle e stivali. Non pensateci. Schiacciate il pedale. Questo è il Rock’n’Roll degli Shapeshifted.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 12 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.